Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa 

I RINACCI* E LE PEZZE A COLORI

I RINACCI* E LE PEZZE A COLORI

Il cimitero di Melfi lastricato di propaganda

Ancora Delibere sul Cimitero e articoli di stampa con l’immancabile difesa  d’ufficio. Tutto per tentare di rattoppare un operazione che l’Amministrazione di Melfi continua a definire, ormai fino alla noia, “complessa e articolata” solo per convincere qualcuno della bontà di un provvedimento quantomeno discutibile.

Il Sindaco di Melfi definisce speculatori chi riporta difficoltà reali dei cittadini ormai note a tutti.

Ma contro gli speculatori replica pubblicamente solo dopo aver emesso 2 nuove delibere abbastanza raffazzonate, probabilmente mal consigliato da mediocri ragionieri travestiti da Economisti, cambia regole e tariffe con effetti stranamente retroattivi.

Se contiamo le tariffe della gara, quelle del disciplinare, quelle fatte circolare dal Concessionario e con queste… siamo a 4 tariffe  pubblicate.

Stravolgendo la natura del progetto e nel tentativo di placare gli animi il Sindaco ritocca ancora le tariffe e non spiega che la differenza viene accollata a spese del Comune. Quindi sempre a carico dei cittadini in un bando dichiarato a costo zero. Chissà cosa penserà la Corte dei Conti...

Un'altra Delibera cerca di esprimere un singolare concetto di concorrenza: Il Cittadino deve scegliere tra l’artigiano costretto a chiedere permessi e un impresa che li dovrà concedere.  Vengono definiti, con basso sarcasmo, “stimati opinionisti” coloro che pongono alcune domande rimaste nel vuoto.

Ebbene le ripetiamo qui con la speranza di una risposta:

  • Perché è stato fatto un bando a 30 anni, non solo per le nuove opere, ma anche per la gestione dei servizi pubblici essenziali?
  • Perché non avete condiviso la decisione? Magari qualcuno poteva suggerire di dividere il progetto in più lotti facendo lavorare più imprese?
  • Perché non avete pensato, che vincolando a 30 anni, avete rinunciato voi e le prossime Amministrazioni ad idee innovative?
  • Vi risulta che ci  sono sentenze del TAR e Consiglio di Stato che hanno stabilito che non si possono fare operazioni di questo tipo sui Servizi Pubblici Essenziali?

Sappiate che l'Italia è colma di Project Financing che innescano contenziosi in Tribunale con enormi costi sulle spalle della gente. Speriamo che non sarete ricordati per questa eredità...

(*) Grosso rammendo

Attivisti 5 Stelle - Melfi

Seguici su Facebook  Seguici su Twitter  Seguici su Google+  Seguici su YouTube  Iscriviti al nostro Feed RSS

Cerca nel sito

Accedi/Registrati

Puoi accedere e/o registrati in pochi secondi utilizzando il tuo account ai social network

   


Oppure clicca su Registrati per creare un nuovo account su www.melfi5stelle.it