Per offrirti il miglior servizio possibile il sito utilizza i cookie. Proseguendo la navigazione, ci autorizzi a memorizzare ed accedere ai cookies di questo sito web. Leggi l'informativa 

Tribunale di Melfi: Interrogazione Parlamentare del Movimento 5 Stelle

Tribunale di Melfi: Interrogazione Parlamentare del Movimento 5 StelleLa portavoce del Movimento 5 Stelle alla Camera, Mirella Liuzzi, ha presentato un’interrogazione parlamentare perché il Ministro della Giustizia riconsideri i criteri per l’accorpamento del Tribunale di Melfi non essendo state osservate, dal governo tecnico, le caratteristiche del territorio, costi e funzioni del Tribunale soppresso.

L’interrogazione sottolinea l’esigenza di una disamina accurata che preceda la riorganizzazione degli Organismi giudiziari in un’ottica di razionalizzazione delle risorse.

La portavoce Liuzzi sottolinea che:

La riorganizzazione dei Tribunali, non può prescindere da uno studio accurato e non può ignorare caratteristiche come l’estensione del territorio, il carico di lavoro e la funzione di contrasto alla criminalità organizzata.

L’ufficio giudiziario di Melfi, secondo i dati del Ministero della Giustizia, è il terzo in Basilicata; si trova in un’area strategica con una rilevante presenza industriale ed espleta un’efficace funzione preventiva contro la malavita pugliese e calabrese.

Tutt’altro che trascurabile è la presenza di un carcere di terzo livello. Un possibile accorpamento del Tribunale melfitano a quello di Potenza, determinerebbe, altresì, la trasferta quotidiana di avvocati e testi sulla strada a più alta sinistrosità mortale d’Italia, con costi rilevanti per lo spostamento dei Magistrati, Avvocati, Polizia Penitenziaria e impiegati.

La legittimità del provvedimento di soppressione è sorta anche in Senato essendosi, tutti gli schieramenti politici, espressi , all’unanimità, nel senso di una proroga di dodici mesi.

A discapito di tali indicazioni istituzionali, l’ex Ministro della Giustizia Severino, non sembra avere alcun dubbio circa la bontà della riforma dichiarando che diventerà effettiva a settembre di quest’anno. Pertanto, il Movimento 5 Stelle  si attiverà in ogni sede istituzionale affinché il disegno della Severino venga definitivamente accantonato, sollecitando il fattivo contributo di chi ha a cuore le sorti del Tribunale di Melfi. 

Scarica, stampa e distribuisci anche tu il nostro comunicato

 

Seguici su Facebook  Seguici su Twitter  Seguici su Google+  Seguici su YouTube  Iscriviti al nostro Feed RSS

Cerca nel sito

Accedi/Registrati

Puoi accedere e/o registrati in pochi secondi utilizzando il tuo account ai social network

   


Oppure clicca su Registrati per creare un nuovo account su www.melfi5stelle.it